Basta usare l’inglese

Con la vittoria tra un mese di Giorgia, tempi duri per i sfigati che dicono che fanno i “Seil assistant” o i “seil manager” quando in realtà fanno i commessi o i capireparto. Proprio come nei anni migliori dell’Italia, la vittoria della destra cristiana ci obbligherà (giustamente) ad utilizzare solo parole italiane nei nostri discorsi. Ecco che andremo al cinema e vedere “le pellicole”, useremo i “telefoni mobili”, i “calcolatori” e i LGBTQ+XYZ si chiameranno “invertiti” o “busoni”. Dovremmo quindi cambiare tutte le professioni su Linchedin e finalmente i lavori si chiameranno come si devono. Di seguito le 10 parole più usate che verranno sostituite:

  1. Popcorn > mais scoppiato;
  2. Spread > forbice;
  3. Spoilerare > figlio di puttana;
  4. Brands > marche;
  5. Volkwagen > auto dei tedeschi poveri;
  6. Apple > mela informatica;
  7. Taggare > anagrafizzare la foto;
  8. Meinstrim > giornalisti merda;
  9. Webcam > telecamera per pornografia spicciola;
  10. Rugby > calcio dei ignoranti.

Previste multe salate per chi utilizza parole inglesi, ovviamente le sanzioni saranno espresse in lire italiane, probabilmente le multe partiranno da 22.500 lire. Ovviamente tutti i zingari che chiamano i lori figli Maicol, Gennifer, Deborah e Scianel dovranno recarsi alle anagrafi comunali per le variazioni immediate. Finalmente una proposta seria in questa campagna lettorale infame.

Lista redatta circa 100 anni fa ma sempre molto attuale
Condividi questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.