Zeleschi apre ai LGBTQ+XYZ

Ci stavamo (giustamente) dimenticando di lui perché l’operazione militare russa in Craina non fa notizia e ora i meinstrim parlano solo di Calende e Luigi Di Mario. Allora il presidente showman della Craina a deciso che deve fare qualcosa per tornare sulla crosta dell’onda e si è riunito con i suoi amici neonazisti per trovare la soluzione. Presto fatto: la Craina aprirà ai matrimoni omisessuali e finalmente i gay Craini non andranno più in inghilterra a sposarsi ma potranno farlo nella loro padrepatria. Preparatevi ad esplosivi matrimoni che Putin che odia i gay da tempi non sospetti sta proprio aspettando altri motivi per sganciare qualche missile dei anni 60 che stanno scadendo e poi deve buttarli. Qua non ci si annoia mai.

Zeleschi e sua moglie posano per la rivista Vog ma lui non si cambia mai la maglietta.
Condividi questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.