Roma in fiamme

No, non è un titolo di un libro di qualche intellettuale moderno che va da Lilly Gerber, è propio quello che sta succedendo nella capitale del Lazio. Da ore un vasto incendio grande come quello dei tempi dell’imperatone Nerore è divampato nella periferia di Roma che sappiamo tutti fa schifo è piena di buche, monnezza e cinghiali allo stato brado. La colpa sembra sia ancora una volta dei zingari che abitano la vicino e sono soliti bruciare tutto perchè quelli la raccolta differenziale non sanno manco che cazzo è, maleducati. I pompieri purtroppo, essendo quasi tutti romani e quindi con zero voglia di lavorare ci anno messo ore per domare l’incendio perchè un pompiere spruzzava e tre guardano e si riposano. Prima davano la colpa a Virgilia Raggio e adesso di chi è la colpa? E soprattutto il ministro Morgese pensa di fare qualcosa contro i zingari o rimane sempre a guardare però lo stipendio se lo prende sempre a fine mese.

Zingari che fanno il barbecue della domenica ma esagerano sempre
Condividi questo articolo...

2 thoughts on “Roma in fiamme

  1. Matteo S. says:

    Basta è ora di prendere le ruspe e spazzarli via con il crocefisso in mano!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.